E-Patch è l’innovativo Holter Ecg comodo, sottile, leggero e waterproof.

L’ Holter Cardiaco dinamico è un particolare tipo di elettrocardiogramma che consente di registrare in modo continuativo l’attività cardiaca. Oggi sono disponibili nuovi dispositivi senza fili e non più ingombranti che semplificano l’esame.

L’E-Patch è un innovativo Holter Ecg che registra l’attività cardiaca fino a 72h riducendo pertanto i fallimenti diagnostici dei classici Holter ECG 24h.

Comodo, leggero e sottile, si applica con un cerotto monouso, appositamente studiato per alloggiare l’apparecchio, al centro del torace.

Durante le ore di registrazione è importante che siano svolte tutte le attività quotidiane.

Questo è un tipo di esame non invasivo né doloroso, viene effettuato quando il medico ritiene necessario approfondire l’analisi dell’attività cardiaca per dubbi circa la possibile presenza di ischemia miocardica (1), per identificare la presenza, talvolta senza sintomi, di aritmie cardiache (2) che possono essere causa di lipotimie (3) e sincopi (4), per identificare la presenza di blocchi nella trasmissione dello stimolo elettrico all’interno del cuore, per valutare l’apparato cardiaco negli sportivi o in persone che necessitano di referti per lavoro, per motivi legali o assicurativi, per il controllo di farmaci.

Trascorse le 24h o 72h, a discrezione del medico, il paziente torna in farmacia per farsi smontare l’apparecchio.

Una volta tolto il dispositivo, le informazioni registrate vengono trasmesse ad un team di cardiologi ed in 72 ore sarà disponibile il referto, ritirabile comodamente in farmacia già stampato o per chi lo desidera, inviato via mail in formato PDF.

Holter Cardiaco

(1) Si definisce ischemia (dal greco ἴσχω, “trattenere, arrestare”, e αἶμα, “sangue”) il deficiente apporto di sangue in un distretto più o meno limitato dell’organismo, per diminuzione del normale afflusso o per mancato adeguamento a momentanee necessità funzionali.
(2) L’aritmia cardiaca è un’irregolarità del battito del cuore, che batto  troppo lentamente, troppo velocemente o in modo irregolare. I sintomi che si possono manifestare sono molteplici come: palpitazioni, respiro breve e affannato, sudore, dolori al torace e senso di oppressione, spossatezza, nausea e mal di testa, vertigini e poliuria.
(3) Manifestazione morbosa accessionale, caratterizzata da intenso malessere, sensazione di debolezza improvvisa, obnubilamento della coscienza, sudorazione con senso di freddo, ipotensione, polso filiforme. Si differenzia dalla sincope per l’assenza di perdita di coscienza, ma può anche essere un episodio presincopale. Le cause possono essere le più svariate: di origine cardiocircolatoria, per riduzione dei liquidi circolanti (ipovolemia), bassa gittata cardiaca, aritmie con bradicardia estrema, stenosi aortica grave.
(4) La sincope è la sospensione, perlopiù transitoria, della coscienza, provocata da improvvisa carenza a livello cerebrale di ossigeno e di glucosio;  manifestazione clinica fondamentale dell’ipotensione arteriosa, ma può essere dovuta anche ad altre cause e prodursi con meccanismi diversi, aventi comunque quale conseguenza ultima un ridotto apporto di sangue al cervello. L’insufficiente perfusione cerebrale è di solito temporanea, ma in alcuni casi può avere esiti gravi o perfino determinare la morte.